sabato 29 marzo 2008

Ostacoli ' L'identificazione

Continua l'approfondimento sugli Ostacoli.
Buon Lavoro.
E,

Cosa vuol dire identificazione? L'identificazione è una condizione in cui l'identità di una persona è associata ad una cosa sola. Quando pensiamo intensamente a qualcosa o siamo catturati da un evento, abbiamo la tendenza a dimenticare tutto quello che ci circonda e che compone la gamma di elementi che formano il presente a favore di un solo elemento. Questa assenza di contatto con una realtà più vasta è la condizione naturale dell'uomo ordinario. In base a quello che egli ha appreso nel corso della sua vita ogni stimolo viene immediatamente ricondotto, in base alla legge di minima resistenza, ad una risposta precostituita e unitaria attraverso il processo di identificazione con lo stimolo stesso.

Non ci può esserci consapevolezza e identificazione nello stesso momento, l'una vive a scapito dell'altra.
L'identificazione è uno stato in cui siamo in potere delle cose, per questo può essere difficile da spiegare, perché deve essere verificato. Quando siamo identificati e riusciamo ad interrompere questo stato iniziamo a capire come esso funziona. Ci sono differenti gradi di identificazione; possiamo iniziare a riconoscendo quelle più leggere, quelle superficiali, quelle cioè da cui possiamo facilmente separarci, come ad esempio un cibo che ci piace molto, per prepararci a lavorare con quelle più profonde come l'identificazione con il nostro ritratto immaginario.
Un modo per separarsi dall'identificazione è attraverso uno sforzo intenzionale di espansione della consapevolezza di quello che ci circonda.
CONTINUA

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Ostacolo verso che cosa?

Anonimo ha detto...

Hai scritto:
"portandoci dal livello di attenzione delle parti meccaniche o emozionali dei centri a quello dei re".
Di quali Re stai parlando?
Hai scritto:
"usarle come shock addizionali, e cambiarle a nostro vantaggio attraverso l'inserimento di piccoli ostacoli che generando frizione ci ricorderanno di ricordare."
Di quali piccoli ostacoli stai parlando?

E ha detto...

L'articolo sull'identificazione è parte di una serie di articoli sugli ostacoli al risveglio e sulle ragioni per cui siamo addormentati.
Puoi leggere l'introduzione al link Ostacoli o anche sul sito in cui sono organizzati meglio gli argomenti trattati nel blog.
Spero di esserti tato utile.
buon lavoro,
E.

E ha detto...

In relazione ai Re stò parlando dei re dei centri, ed è possibile trovare una psiegazione nell'articolo sui centri dell'uomo. I Re rappresentano le parti intellettuali dei centri e quelle in cui il livello di attenzione è maggiormente alto. Per osservare noi stessi e sperimentare il ricordo di sé è necessario essere nelle parti intellettuali dei centri, cioè nei re dei centri.
-
Per piccoli ostacoli intendo piccole difficoltà collegate alle nostre identificazioni preferite, ad esempio se una persona è appassionate di sport è un buon metodo per itnerrompere l'identificazione, durante un evento sportivo, spegnere la televisione per due minuti mel mezzo di un momento importante. Questo ci permetterà di vedere l'identificazione e il suo modo di manifestarsi e di dare scala e relatività a ciò che reputiamo verametne importante. Ogni persona deve poi essere creativa per se stessa nel riconoscere i diversi tipi di identificazione che incontra e sviluppare modi per limitarle e vederle.
Buon Lavoro,
E.